I temi caldi del marketing, direttamente dal Philip Kotler Marketing Forum

Aggiornamenti LIVE dall'evento di marketing più importante d'Italia

 

Giorno 1

 
 
 

Live dal Philip Marketing Forum siamo curiosi di conoscere il punto di vista dei fondatori del marketing per come lo intendiamo oggi sui temi più caldi. Il primo a salire sul palco è Martin Lindstrom, uno dei massimi esperti mondiali di branding, tra i 100 uomini più influenti nel mondo secondo il Time Magazine nel 2009. 
Il suo keynote sugli small data è di grande ispirazione. 

Un passo: 

"Small data are all around us, they are something behind the real motivation which brings our customer to the final decision. Researches have demonstrated that we act 15% of our time rational and 85% irrational. Small data involved the latter, but they are dramatically relevant to our Target customer: it is about to look all small details and introduce them into the experience of our customer, including them in his/her customer journey. Small data depend to our subconscious part, they can be due to our life experience, our best memories, and they are significantly related to how we feel doing something/having something. And this is not relevant only in B2C, they are squarely important in B2B, because there's no difference, the new connection is H2H, Human to Human."


Ora sul palco:

Ivan Mazzoleni - Business Digital Transformation & Digital Advisory Team Leader di Microsoft: “Augmenting Ingenuity: How combining data and AI could enhance human centric hyper-personalization” – Caso studio Adecco, sul palco Manlio Ciralli: Chief Sales, Branding & Innovation Officer Italy, Eastern Europe, MENA The Adecco Group

Andrea Bariselli e Mario Ubiali - Co-Founder & Scientific Director e Co-Founder & CEO di Thimus: “The MINI Emotional landscape project: insight profondi sulla Customer Experience” – Caso studio MINI, sul palco Stefano Ronzoni, Direttore MINI Italia.

Carlo Rinaldi - Director Marketing Innovation di ClearChannel: Realtà Aumentata, OOH e DOOH - “Opportunità aumentate: come Out of Home e Digitale creano nuovi scenari e nuovi prodotti orientati a una comunicazione sempre più personale”. – sul palco come caso studio Stefano Spadini, CEO di Havas Media Group

Lorenzo Montagna – Founder Secondstarvr, Advisor & Trainer per strategie aziendali AR, VR & MR: “AR you VReady? Realtà Aumentata e Virtuale sono qui. Voi siete pronti ???”

 
 
 
 

Dal nostro account Twitter una sorpresa:

 
 
 
 

 
 

Giorno 2

 
 
 
 

Il giorno 2 vede salire sul Palco il professor Philip Kotler, padre del marketing per come lo conosciamo oggi.
Tra i riconoscimenti più significativi può annoverare:

Il Management Centre Europe (MCE
) lo ha indicato come il massimo esperto mondiale del Marketing Strategico.
Il Financial Times lo ha definito uno dei 4 guru del management di tutti i tempi insieme a Jack Welch, Peter Drucker e Bill Gates.
L’Economist, riferendosi alle sue teorie, le ha descritte come le più influenti degli ultimi quaranta anni sul modo di fare business

Il titolo del suo talk è “Il Precision Marketing:
L’approccio efficace per individuare con precisione il consumatore e i suoi reali bisogni".

Kotler fa vertere il proprio intervento sull'importanza delle emozioni individuali, grandi motori dell'azione delle persone e che perciò giustificano in pieno gli approcci di precision marketing.
"Il marketing non è vendere, è molto più grande. In questo campo ogni cosa riguarda le persone, il marketing è people-centered. Non si tratta solo di prendersi cura dei propri clienti, è anche prendersi cura dei propri dipendenti" . Sprona la platea ad andare oltre: creare una cultura aziendale che prenda a cuore una causa.


 
 

Ha seguìto:

Il futuro della Shopping Experience tra i due paradigmi: l’online e l’offline

Come sarà il Retail del futuro? E come cambieranno le logiche di Retail Marketing? L’evoluzione della Shopping Experience oscilla tra due paradigmi di riferimento: l’online che offre un modello di esperienza interattiva, immediata e semplice e dall’altro il modello offline differenziato, specifico ed esperienziale. Quali potenzialità e soprattutto quali sfide insite in questi due modelli, detteranno la crescita del Retail 4.0?

Mariangela Marseglia, Country Manager Amazon.it & Amazon.es
Oscar Farinetti, Fondatore Eataly World

Molto interessante lo spunto offerto da Farinetti che rinomina il mondo retail come non offline ma "on-land". Messaggio che punta a far percepire quello in-store come un mondo che come quello online ha bisogno di creare esperienze, di innovare e soprattutto di coesistere non in rivalità ma in sinergia. Farinetti infatti fa dei propri supermercati degli showroom in cui convertire il pubblico in clientela e guidarla alla scoperta di nuovi sapori e prodotti, per poi riproporsi con la comodità di poter spostare online la retention. 

 
 

Il Philip Kotler Marketing Forum 2018 ha portato con se tanti contenuti e tanti scorci sul futuro. L'invito è a rimanere in ascolto sui nostri canali social, a breve raccoglieremo in un contributo Ambassador ciò che abbiamo tratto da questi 2 giorni molto intesi e ricchi.

LinkedIn: https://www.linkedin.com/company/dedagroup-spa/

Twitter: https://twitter.com/DEDAGROUP_ICT

 
 

Sei pronto per il tuo progetto?

Vuoi chiederci un preventivo, prendere un appuntamento
o semplicemente saperne di più? Siamo a tua disposizione.

copyright © Dedagroup Wiz s.r.l. Sede legale e amministrativa: Sede Legale e Amministrativa: Via Toscanini, 7/2 - 40055 Castenaso (BO)
Tel. +39 051 780630 - dedagroupwiz@legalmail.it - P.I. e C.F.: 02047381203