Il Comune di Parma entra in ANPR grazie a Dedagroup: è il più grande Comune italiano a subentrare nella nuova anagrafe digitale

 
 

Con quasi 200.000 abitanti, Parma è il comune più grande d’Italia a concretizzare il passaggio ad ANPR, l’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente.  

Un importante risultato verso il percorso di innovazione digitale delle modalità con cui l’Ente governa, costruisce e eroga servizi ai cittadini e alle imprese. Un altro tassello che si aggiunge alla realizzazione delle grandi autostrade di semplificazione che sono le Infrastrutture Immateriali disegnate nel Piano Triennale, di cui ANPR è senz’altro uno dei perni fondamentali.  

 
 

Molteplici sono i vantaggi del subentro: il Comune di Parma da oggi può generare variazioni di residenza, iscrizioni, emettere carte di identità o certificazioni attingendo ad un’unica banca dati su base nazionale, ovvero ad un patrimonio di informazioni condivise in rete con i diversi enti. Grazie al modulo Nuovi Demografici della piattaforma Civilia Next di Dedagroup, Parma approccia così il nuovo sistema di Anagrafe Nazionale nella modalità più efficiente e adeguata, dialogando in maniera sincrona con ANPR e ottenendo in tempo reale dati univoci e consistenti.

Il Sindaco di Parma Federico Pizzarotti commenta il risultato “Oggi è un giorno importante per Parma e i suoi cittadini in quanto tutti coinvolti in una nuova sfida attraverso la digitalizzazione del sistema Paese Italia. L'ANPR è infatti un importante progetto di innovazione che, attraverso l'integrazione dei sistemi informativi pubblici e la semplificazione dei processi amministrativi, è finalizzato a favorire il processo di digitalizzazione della PA e il miglioramento dei servizi a cittadini, imprese e pubbliche amministrazioni, riducendone nel contempo i costi.”

Attraverso la creazione di un’anagrafe centralizzata, custodita nella banca dati del Ministero, si abilita davvero la capacità delle Amministrazioni di ridisegnare i processi attraverso cui queste si relazionano con i cittadini partendo da un patrimonio informativo condiviso, di qualità e sempre aggiornato. 

“Siamo orgogliosi di avere supportato Parma nel subentro ad ANPR, attraverso quella connessione sincrona tra centro e periferia che realizza concretamente il disegno di data driven administration voluto dal legislatore”
- afferma Fabio Meloni CEO Dedagroup Public Services - “Civilia Next si conferma come la soluzione in grado di accompagnare gli Enti, grandi e piccoli, verso il cambiamento, mettendo a disposizione esperienza e strumenti concreti con cui digitalizzare sistemi e processi, riqualificare la spesa, far evolvere le competenze delle persone, innovare il modo di lavorare e offrire servizi avanzati”.