Osservatorio Agenda Digitale 2017: Dedagroup Public Services protagonista grazie ai progetti realizzati per la PA digitale

Dedagroup Public Services partecipa al Convegno di Presentazione dell’Osservatorio Agenda Digitale 2017 del Politecnico di Milano, forte del successo conseguito con i progetti ANPR per Cesena e Sporminore e Digital Transformation per INAIL.

Roma, 5 dicembre 2017 - Dedagroup Public Services, azienda di Dedagroup impegnata nel realizzare il cambiamento verso la Data Driven Administration a supporto dell’innovazione del sistema Paese, oggi partecipa al Convegno di presentazione dei risultati dell’Osservatorio Agenda Digitale 2017 del Politecnico di Milano.
Dal centro alla periferia, dal grande al piccolo, Dedagroup Public Services interpreta insieme alle PA italiane il ruolo di agente del cambiamento con la concretezza che da sempre la caratterizza. 
In particolare, tra i tanti progetti seguiti nell’ultimo anno, Dedagroup Public Services ha anche supportato Enti Locali come i Comuni di Cesena e di Sporminore, e grandi Enti Centrali come INAIL, nella loro capacità di abbracciare i cambiamenti innescati dall’Agenda Digitale Italiana e indirizzati dal Piano Triennale: queste PA hanno infatti investito nella piattaforma e nelle infrastrutture descritte nel Piano per sviluppare un’anagrafe certificata univoca che garantisca informazioni corrette sui cittadini e sui lavoratori.

Si tratta di tre esempi di un’Italia che sta cambiando, nei fatti, e con cui Dedagroup Public Services continua a lavorare per dare supporto concreto all’attuazione dell’Agenda Digitale Italiana su tutto il territorio nazionale.

"Questa evoluzione è stata possibile proprio e in virtù del lavoro di AgID e del Team per l’Italia Digitale: creare la piattaforma comune è cruciale per creare il tessuto digitale dell’intero Paese. Questo fa sì che, al di là e al di sopra delle peculiarità di contesti spesso molto diversi, si abbiano sempre gli stessi standard, gli stessi linguaggi, la stessa attendibilità e sicurezza del dato, gli stessi livelli di servizio. Grazie alle Infrastrutture immateriali questi mondi così diversi convergeranno, per creare così la vera interconnessione digitale del Paese", dichiara Fabio Meloni, Chief Executive Officer di Dedagroup Public Services.

Un impegno che sta dando risultati concreti, come nel caso del supporto offerto al Comune di Cesena che è stato anche il primo comune di grandi dimensioni in Italia ad aver effettuato il subentro in ANPR in modalità sincrona. 

Un progetto, questo dell’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente, che vede Dedagroup Public Services coinvolta su tutto il territorio anche nel prossimo futuro: sono oltre 600.000 i cittadini che l’azienda porterà in ANPR entro il primo semestre del 2018, cooperando con Enti come il Comune di Parma, il Comune di Castiglion Fiorentino, il Comune di Pomigliano d’Arco, il Comune di Cagliari, solo per citarne alcuni.

Sul fronte Pubblica Amministrazione Centrale, Dedagroup Public Services sta realizzando insieme a INAIL e a IBM un innovativo progetto che sfrutta il cognitive computing e il machine learning per migliorare la capacità dell’Istituto in materia di prevenzione delle malattie professionali. 

Il piano triennale punta a far diventare la PA una piattaforma sulla quale possano essere disegnati i nuovi servizi pubblici, e chiama i fornitori ICT a intraprendere un processo di trasformazione da aziende che vendono “giorni uomo”, o punti funzione, ad aziende che producono e propongono servizi sulla piattaforma della PA rivolti a cittadini e imprese.

"Il concetto di azienda piattaforma ci è molto caro, non soltanto a livello di capo gruppo ma anche a livello di singole unità operative. Dedagroup come Digital Hub è ciò che vogliamo essere per i clienti di oggi e di domani, per rispondere dinamicamente alle loro esigenze e aiutarli a restare innovativi in un mondo che cambia", conclude Fabio Meloni.

Un approccio che vede impegnata Dedagroup Public Services anche attraverso la sigla di nuovi accordi di partnership con cui l’azienda sta rafforzando la propria capacità di rispondere alle esigenze, presenti e future, delle PA italiane: vanno in questa direzione l’accordo siglato con Venicecom - Pro-Q - in materia di e-procurement per la gestione online delle gare d’appalto, e con Entando, azienda che offre al mercato una Digital Experience Platform open source per la creazione di modern application e servizi digitali.

Una apertura al mercato che coincide anche con il consolidamento interno della squadra aziendale: a far data dal 1 dicembre 2017 è entrato a far parte di Dedagroup Public Services anche il ramo d’azienda Government, Transportation, Utilities & Energy di DDway s.r.l., con il quale l’azienda aveva già collaborato in sinergia e a stretto contatto sin dalla sua nascita, avvenuta a gennaio 2017.

Un’operazione che rappresenta un ulteriore passo verso la piena realizzazione della ridefinizione dell’assetto organizzativo di Dedagroup in ottica One Group One Brand.

 

Ufficio Stampa

Dedagroup: Daniela Michelotti
daniela.michelotti@dedagroup.it
[+39] 0461997310 - 3488408679

Ketchum Italy: Eros Bianchi
eros.bianchi@ketchum.com
[+39] 0262411979 - 3356470293