Business Technology & Data

Digital preservation e archivi digitali: tra passato e futuro una roadmap per la conoscenza

 

Villa Salviati, una location a Fiesole incantevole dove passato e presente si fondono, dove i pensieri di uomini che hanno fatto la storia dell’Unione Europea sono oggi non solo nelle immagini esposte ma nell’attualità dei contenuti dei documenti amministrativi conservati nell’Archivio storico, che ispirano ancora oggi studiosi di tutto il mondo.

L’evento si svolge in una sala a noi cara, tutto è iniziato qui: quando abbiamo parlato con EUI per la prima volta di tutela e conservazione nel lungo periodo di patrimoni digitali e delle nuove opportunità per creare valore.

 
 

Dal basso della sala, il nostro sguardo si sposta in alto dove le immagini storiche del Castello di Villa Salviati, si intrecciano con le immagini di Alcide De Gasperi e di alcune lettere e trattati fondamentali per la storia dell’umanità.

 
 

Si possono udire le voci e i pensieri di questi uomini del passato, vedere, memorizzare e preservare la memoria, intrecciarsi con i pensieri degli uomini di oggi, come fanno gli angeli del film “Der Himmel über Berlin” di Wim Wenders quando invisibili ascoltano le persone per preservare la realtà. 

Un bell’esempio di intreccio tra informazioni di domini diversi che richiama l’attenzione dei presenti sull’importanza di dare una nuova vita ai contenuti conservati e creare un nuovo modello operativo per i prossimi anni nell’Archivio storico di EUI.

 

La carta resiste ai secoli. Dobbiamo preoccuparci che sia possibile anche per il digitale. (David Giaretta - World Digital Preservation expert)

 

L’atmosfera che si respira fin dal mattino è magica.  Saranno gli ospiti autorevoli che si susseguono dando prima un quadro politico, strategico, normativo, internazionale alla digital preservation e alla trasmissione della memoria. Sarà l’attenzione con cui le istituzioni presenti, ascoltano le presentazioni di EUI del progetto di digital preservation. 

Alcune presentazioni hanno contenuti altamente specialistici e sono state ideate per fornire spunti di riflessione a coloro che stanno pensando come affrontare questo tema nella propria azienda o istituzione. Interoperabilità, open data, open Archive, compliance, trusted repository ecco alcuni dei temi di rilievo.

 

La Digital Preservation è la natura liquida delle memorie digitali. (Mariella Guercio - ANAI President)

 

Dopo gli esperti (qui tutti i partecipanti), EUI presenta a sei mani il progetto con noi, ed introduce la strategia, le sfide, le modalità di gestione e governo del progetto e le caratteristiche del nuovo modello operativo. C’è molta emozione nel presentare i risultati raggiunti nel primo anno con il sistema di digital preservation realizzato con il supporto del partner Dedagroup.

È il nostro turno chiudere la presentazione con i razionali che ci hanno guidato nel rispondere alle esigenze del cliente, con un approccio orientato alle Best Practice, con una metodologia ibrida in grado di garantire la tracciabilità per future compliance e la presentazione dell’architettura di processo e tecnologica, che privilegia open source e microservizi.

Molto suggestivo il pranzo, nella Grotte della Villa, dove abbiamo avuto modo di condividere con gli ospiti tra un brindisi e un sorriso idee, iniziative e future opportunità.

 
 

Un bel risultato per Dedagroup che da anni sostiene la sua visione e una sua offerta dedicata alla Digital Knowledge Life, abbiamo dato concretezza alla vision e aperto la mente su ambiti ancora inesplorati posizionando Dedagroup come partner di riferimento. 

 

Scopri di più

Roberta Svanetti
Operations Manager
vedi profilo >